Lawrence Nahum Presenta abco.re il primo bitcoin node su Android


I nodi Bitcoin consumano energia se tenuti sempre accesi ma i telefonini sono apparecchi progettati per consumare poco. Lawrence Nahum presenta abco.re il primo nodo Bitcoin per Android.

Schema di abco.re

Perchè Avere un nodo Bitcoin in casa è importante?

I nodi sono l’unico accesso ai dati della Blockchain e la Blockchain è l’unico registro del Bitcoin. Essa rappresenta il “verbo su chi ha che cosa” in bitcoin.

Fare girare un nodo Bitcoin personalmente è molto importante per un paio di ragioni:

  1. Si rafforza la rete dando un ennesimo punto di smistamento delle transazioni e dei blocchi e di interrogazione o scarico del registro contabile. Si contribuisce rafforzando il sistema per tutti.

  2. Si coltiva in casa il proprio accesso veritiero ad una versione non contraffatta del registro.

I wallets SPV (Simplified Payment Verification) che sono i più diffusi oggi specialmente su telefonino, non compiono alcuna verifica sulla correttezza della versione della Blockchain che leggono dai primi nodi a caso a cui si collegano. Questo potrebbe permettere un attacco a un utente effettuato circondandolo di versioni alterate della Blockchain che potrebbero convincere il suo wallet che sta ricevendo soldi che invece non sta affato ricevendo o di altre cose allo scopo di imbrogliarlo.

La soluzione

Lawrence ha fatto un wrapper java delle librerie Bitcoin Core che vengono scaricate all’installazione dell’app Android.

In questo modo è possibile usare un telefonino vecchio o una box Android per avere un proprio nodo a disposizione e avere così un accesso più affidabile alla rete Bitcoin oltre a dare un contributo fattivo alla sua conservazione in salute.

E’ quindi possibile in alcuni wallets SPV oggi come Greenaddress e Android wallet impostare dei nodi bitcoin di cui ci si fida. Impostando l’IP del proprio nodo avremo il meglio dei wallet SPV (la leggerezza e velocità) e la sicurezza dei dati che questo interroga che sono verificati dal nostro apparecchi con abco.re a casa.

Grazie a Lawrence per questo ennesimo contributo allo sviluppo del Bitcoin.

Un ringraziamento speciale va anche a:

Ottavio Fontolan per i contenuti grafici e Timothy Redaelli per i contatti con la comunità.

abco.re